Asso di Spade


Vai ai contenuti

Menu principale:


Alberto

Club > Soci

Alberto Ciotti

Classe 1983. I primi esperimenti modellistici risalgono all'età di 10 anni: le automobiline della Bburago rappresentano un ottimo punto di partenza per dare sfogo alla fantasia improvvisando modifiche e migliorie, per lo più nella colorazione e nella ricostruzione degli interni con materiali comuni (filo di ferro, DAS, ecc.).

A 16 anni ricevo il mio primo kit “serio” in scala 1:24, una Nissan Skyline GTR della Tamiya. La passione per le auto, specialmente quelle da rally, è il filo conduttore del mio primo periodo modellistica.
Abitando sul percorso del mitico rally Città Giardino (lungo il trasferimento per la prova speciale del Brinzio), ogni anno posso ammirare e studiare le ultime auto Gruppo B e contemporaneamente le prime auto Gruppo A, il massimo della preparazione consentito dai regolamenti.
Realizzo così i modelli delle regine dei rally degli anni Novanta come la Mitsubishi Lancer, la Subaru Impreza WRX, la Lancia Delta 16v e HF e la Ford Escort RS Coswort in scala 1:24. Successivamente scopro l’1:43 ed in questa scala costruisco una Seat Ibiza, una Citroen Xsara ed una Opel Ascona 400.

Nel 2006, dopo essere stato all’annuale Hobby Model di Novegro, mi sono innamorato degli aerei militari degli anni ‘40. Il primo aeromodello lo acquisto online, si tratta del ricognitore fotografico giapponese Mitsubishi Dinah, in scala 1:48.
Da quel momento tutti i regali di compleanno o di altre ricorrenze sono aeromodelli o libri legati alle vicende della Seconda Guerra Mondiale. Lo studio della storia infatti è sempre stata una mia passione: le cronache e le testimonianze dei reduci (Aichner, Rigoni Stern, ecc.) sono tra le mie letture preferite.
Ad alimentare l’interesse per gli aerei sono anche le visite al Museo Caproni di Trento ed al Parco e Museo del Volo Volandia a Malpensa.

Leggendo i romanzi di fantascienza di Philip K. Dick, Isaac Asimov e Arthur C. Clarke ho trovato lo spunto per realizzare qualcosa di nuovo e insolito: da un tagliacapelli fuoriuso ho ricavato un ricognitore aereo fantascientifico premiato con la medaglia di bronzo al Monza Model Show 2010
I modelli di fantascienza mi permettono di dare libero sfogo alla fantasia e di sperimentare nuove tecniche modellistiche, anche se gli aerei a pistoni in kit rimangono sempre la mia passione principale.

Frequentando il Club Asso di Spade condivido la mia passione con persone simpatiche, disponibili e competenti che mi permettono di crescere anche sotto il profilo tecnico, insegnandomi trucchi del mestiere come le tecniche pittoriche, l’ambientazione e la contestualizzazione coerente dei modelli.

Home | Club | Modelli | Mostra | Attività interne | Attività esterne | Contatti | Agenda | Links | Aggiornamenti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu