Asso di Spade


Vai ai contenuti

Menu principale:


AMD Mirage III CJ Shahak

Modelli > Aerei > Scala 1:48

AMD Mirage III CJ Shahak

Tayeset 119 Ha Atalef Sqn
Tel Nof AB, 1967
Heil Ha Avir

Eduard 1:48
(di Mario Stefanoni)


L’uscita di questo kit nel 2004 rappresentava una speranza per uno come me che ha sempre avuto un debole per tutto ciò che porta la Stella di Davide, dai pompelmi Jaffa ai datteri Carmel agli aerei.
Nel giugno del 1967 esultavo nel sentire le notizie che provenivano dal Medio Oriente circa le strepitose vittorie conseguite dall’Aeronautica israeliana sulla coalizione araba e a distanza di tanto tempo un bel kit, così si leggeva sulle riviste e nei siti web modellistici, del più famoso aereo della Guerra dei Sei Giorni era il sogno che diventava realtà.

Heller mise in commercio un modello in 48 del Mirage III venti e più anni fa, ma era a dir poco terribile. Anche Tamiya ne realizzò uno, sicuramente migliore, però anche lui risentiva degli anni e della tecnologia del passato. Infine arrivò Eduard a colmare questa lacuna. Comprato il modello e aperta la scatola sono rimasto positivamente impressionato da ciò che avevo davanti: una bella quantità di pezzi molto ben rifiniti con poche bave, un ricco foglio decal che consentiva di realizzare diversi Shahak (firmamento in ebraico, come erano chiamati i Mirage III in Israele) dei più famosi Squadron della Heil Ha’ Avir e una lastrina di fotoincisioni precolorate per dettagliare abitacolo e sedile. Cosa si poteva pretendere di più?

Ahimè anche in questo caso, come per il Lightning Airfix, il sogno si infrange al momento di assemblare il modello. I pezzi non combaciano, la fusoliera è deformata all’altezza dell’abitacolo e schiacciata a circa metà della lunghezza, con la conseguenza che devono essere posizionati dei distanziali per allargarla e farla combaciare con le ali, il raccordo ala-fusoliera richiede un riempimento con plastica, stucco e Superattack per eliminare lo scalino, la deriva incurvata a destra e altre cose che ho rimosso dalla memoria.
A furia di stuccare e lisciare, le pannellature svaniscono rendendo necessaria la reincisione. Più di una volta ho pensato di gettare il modello dalla finestra, ma la voglia di avere un Mirage III CJ nella mia collezione mi ha fatto desistere.

Prima di iniziare la colorazione, il modello è stato spruzzato di primer grigio Alclad ALC 302 per evidenziare eventuali difetti di costruzione e stuccatura e, come volevasi dimostrare, alcune parti sono state riprese con stucco e carteggiatura. Successivamente è stato colorato interamente di nero lucido Alclad ALC 305, quindi con diversi tipi di metallizzati.
Le decals provengono in parte dal kit ed in parte dal foglio IsraDecal dedicato al Mirage III. Il modello rappresentato è lo Shahak 741 del Tayeset 119 Ha Atalef (pipistrello) Squadron di stanza sulla base di Tel Nof nel giugno del 1967 pilotato dal Capitano Giora Rom.

PS: sarà molto difficile che possa costruire in futuro un altro kit Eduard visto cosa ho passato per portare a termine questo modello. Infatti, dopo questa esperienza ho deciso di costruire una serie di modelli Tamiya!

Home | Club | Modelli | Mostra | Attività interne | Attività esterne | Contatti | Agenda | Links | Aggiornamenti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu